La segmentazione automatica dei clienti è uno strumento molto utile per le aziende che desiderano garantire un targeting preciso per le proprie campagne di marketing. Tuttavia, la segmentazione basata sul tag scoring offre ancora più possibilità! Scopri tre modi efficaci per utilizzarlo.

La segmentazione automatica funziona in base alla determinazione della situazione in cui a un determinato contatto deve essere assegnato un tag specifico che descriva le preferenze o gli attributi di quel contatto e raggruppa utenti simili. È possibile anche che questa situazione si ripresenti: possiamo utilizzare il tag scoring per misurare quante volte è accaduta. Dato che un contatto può avere un numero infinito di tag, il loro punteggio mostrerà quali di questi risultano essere i più “forti”, assegnati a un contatto più volte.

Invia offerte speciali solo ai clienti che desiderano effettivamente acquistare il prodotto

Stiamo parlando di segmentazione comportamentale – sembra complicato, ma è uno strumento molto semplice che ti consente di determinare l’interesse dei clienti per la tua offerta, in base all’analisi del loro comportamento sul tuo sito web o app per dispositivi mobili. Il cliente naviga solitamente su prodotti diversi, spesso appartenenti a categorie diverse e l’uso della segmentazione automatica comporterà l’assegnazione di tag al cliente specifico, che consentirà successivamente di selezionare persone con determinate preferenze di acquisto, ad esempio interessate all’acquisto di un abito o di un giacca.

Tuttavia, non è uno strumento perfetto: non tiene conto del livello di interesse per una determinata offerta. È possibile che durante la navigazione, il cliente visualizzi un vestito e quattro giacche, il che mostra chiaramente quale prodotto sarà più interessante per lui in quel momento. Ogni volta che qualcuno fa click su un determinato prodotto o categoria, un tag specifico sulla scheda del contatto presente nel software riceverà un punto. È quindi possibile trovare facilmente i tag con il maggior numero di punti per ogni contatto nel database. Su questa base puoi selezionare i destinatari delle tue campagne di marketing, scegliendo le persone a cui è stato assegnato un determinato tag, con un valore di almeno X punti.

Un altro modo per utilizzare tale misurazione delle preferenze è sfruttare le categorie preferite del cliente nei meccanismi di raccomandazione del prodotto: i prodotti di queste categorie avranno una priorità maggiore durante la generazione e la compilazione di una serie di prodotti consigliati.

Concedi sconti solo alle persone che sono pronte ad acquistare

A volte, l’unico modo per incoraggiare un cliente a effettuare un acquisto è concedergli uno sconto. È interessante notare che le statistiche mostrano che:

  • Il 93% dei clienti degli store online utilizza sconti durante gli acquisti,
  • Il 77% ritiene che la possibilità di ricevere degli sconti comporti un impatto sullo store in cui effettua un acquisto,
  • Il 48% ha ammesso che la possibilità di ricevere degli sconti accelera la propria decisione di acquisto.

Attenzione però, gli sconti non devono essere concessi a tutti i visitatori del tuo sito web! In questo contesto, il tag scoring può essere utilizzato per determinare il grado di interesse del cliente per un determinato prodotto, in modo da far dipendere l’invio di un codice sconto (es. Quando il cliente ha lasciato il negozio dopo un’intensa ricerca dell’offerta giusta).

Ad esempio, se un cliente ha lasciato la pagina dopo aver visualizzato 2 prodotti di una determinata categoria, è possibile inviare un’email dinamica standard con consigli sui prodotti visualizzati di recente. Oppure, se vengono visualizzate più di 5 offerte, aggiungi in questo caso un codice sconto a quell’email: il cliente probabilmente effettuerà un ordine lo stesso giorno.

Progetta e automatizza i programmi di fidelizzazione

Grazie al tag scoring diventa più semplice creare e automatizzare programmi di fidelizzazione in base agli acquisti effettuati dal cliente. In questo caso, verranno assegnati punti in base agli ordini successivi effettuati e i prossimi messaggi e offerte relative al programma fedeltà dipenderanno dal valore del punteggio del tag (ad es. Tag ACQUISTO).

Ad esempio, puoi creare un programma fedeltà, i cui partecipanti potranno utilizzare uno sconto del 5% se il valore del punteggio del tag relativo all’ACQUISTO non supera i 5 punti. Se ottengono più punti, il valore dello sconto aumenterà al 7%. Un altro esempio di gratificazione del cliente in un programma fedeltà può essere la qualità di premi che dipendono dal numero di punti posseduti.

Come configurare il tag scoring in SALESmanago?

L’impostazione del tag scoring in SALESmanago è possibile in diversi punti:

  • manualmente: direttamente sulla scheda del contatto o tramite “Manage Contacts”, con la funzione “Aggiungi / rimuovi tag del contatto”,

automaticamente: grazie alle automation rules, nei workflow, nelle ad hoc rules e tramite le matrici di segmentazione.

Se vuoi saperne di più richiedi una consulenza con un esperto:

Clicca qui!