Sapevi che al 90% dei clienti fa piacere ricevere messaggi personalizzati e che semplicemente utilizzando il nome del destinatario nell’oggetto è possibile aumentare l’OR della campagna email del 50%? Scopri, leggendo l’articolo, come iniziare ad inviare messaggi sfruttando la segmentazione dei tuoi clienti.

Ci sono tre aspetti principali che devono essere presi in considerazione quando si pianificano ed eseguono le proprie campagne di email marketing. È necessario scegliere il giusto target, inviare il messaggio al momento giusto e assicurarsi che contenga i contenuti pertinenti per i destinatari delle campagne. È in questo contesto che tornano utili gli strumenti analitici e di Marketing Automation.

Invia le tue e-mail nel momento migliore per i tuoi destinatari

Una parte importante dell’efficacia della tua email è l’invio al momento giusto. SALESmanago tiene traccia dell’attività dei tuoi clienti in modo che tu possa sapere in quale giorno e a quale ora sarà più probabile che aprano le tue l’email. In questo modo avrai maggiori possibilità che non trascurino le tue email!

Supponiamo che il quadrante relativo al mercoledì alle 16.00 e alle 17.00 e il quadrante del lunedì alle 15.00 e alle 17.00 appaiano in rosso: significa che in quel momento i tuoi contatti hanno aperto più frequentemente le tue precedenti email e la probabilità che lo facciano nuovamente è quindi più alta. Con queste informazioni, nelle impostazioni di invio delle email, potrai impostare una data e un’ora di invio specifiche in base all’analisi appena descritta.

Puoi anche definire il tempo di invio individualmente per ogni contatto monitorato, tenendo conto dei livelli della loro specifica attività, comprese le visite e le transazioni del sito web.

Scegli il pubblico giusto per il tuo messaggio

Grazie alla segmentazione, che va a restringere il gruppo di contatti che vuoi raggiungere con un messaggio specifico, puoi assicurarti che le tue e-mail ottengano risultati migliori, poiché le campagne di mailing segmentate riportano un OR superiore di quasi il 15% rispetto a quelle non segmentate.

Quando si tratta di utilizzare la segmentazione per il targeting delle tue campagne è possibile definire il target nella schermata di invio delle campagne. È possibile definire i destinatari in base, ad esempio, ai tag comportamentali e transazionali, ai dettagli di contatto (ad es. età), al punteggio, alle previsioni AI, ai segmenti RFM o alla reazione a email precedentemente inviate al contatto. In questo modo rendi il tuo gruppo di destinatari sempre più specifico, includendo o escludendo contatti che si adattano o meno alla tua data campagna di marketing e all’offerta che desideri inviare.

Personalizza il contenuto delle tue e-mail

L’82% dei marketer ha notato un aumento dell’OR grazie all’invio di e-mail personalizzate e i marchi che personalizzano i propri contenuti hanno raggiunto un CTOR superiore del 27%.

Puoi utilizzare i dettagli di contatto per scrivere le tue email, ovvero utilizzando una personalizzazione 1-a-1. Infatti grazie al caricamento nell’email dei dati individuali dalla scheda del contatto, potrai personalizzare sempre di più il tuo contenuto.

Durante la creazione della tua email, è possibile inserire un placeholder in cui verranno inseriti i dati della scheda di un contatto specifico, ad esempio il nome del contatto nell’header, se il placeholder è $name.p1$ (es. con “$Name.p1$!” apparirà “John!” nella email che invieremo a John, ma “Gabriela!” nel messaggio inviato a Gabriela).

Se non hai i dati completi su un contatto specifico nel tuo database, e ad esempio ti manca il nome, questo spazio verrà riempito con un testo alternativo, come “Ciao!”.

Se vuoi personalizzare ancora di più, scopri i Contenuti Dinamici. I messaggi creati con la procedura guidata per le email dinamiche possono essere personalizzati adattandosi alle raccomandazioni su prodotti mostrate in base alle preferenze di un cliente specifico. La personalizzazione delle offerte 1-a-1 genera tassi di conversione anche del 500% superiori rispetto ai messaggi con offerte statiche. Ciò significa che puoi inviare un messaggio presentando al cliente qualcosa che ha già visualizzato e per cui ha già mostrato interesse.

Scopri di più su come personalizzare i tuoi messaggi…

Clicca qui!